francesco-sidori
Generazione Y. E’ ciò che siamo. Siamo la successione della generazione X, siamo nati tra la nascita dell’AIDS e l’11 Settembre. Siamo stati la prima generazione a nascere senza la preoccupazione di una guerra. Siamo caratterizzati da Media, masse digitali. Alcuni ci chiamano MTVGeneration. La generazione del millennio è stata plasmata dai leader, siamo nati nell’epoca di internet, degli SMS. Un epoca dove non vediamo l’ora di postare su Facebook che stiamo mangiano un panino per farlo sapere al mondo intero. Siamo cresciuti guardando i film della Disney. Siamo la generazione che è stata penalizzata economicamente dal crollo finanziario del 2007, e per conseguenti cause sociali, sembra che la disoccupazione giovanile continui a crescere in paesi sviluppati nonostante i governi di Regno Unito, Italia, Spagna, Grecia, Germania, USA e così via stiano cercando di invertire la tendenza.
Siamo la generazione che è cresciuta con il timore del mondo esterno, quella che è stata schiacciata dai nuovi modelli antropologici. La generazione che preferisce voltarsi invece che ascoltare scomode verità. Ci chiamano generazione globale. Certe persone attribuiscono questo nome al fatto che non riusciamo più a vivere senza far sapere a chi ci circonda quello che stiamo facendo, o cosa stiamo pensando. Siamo la generazione dell’indifferenza, un’indifferenza alla sofferenza.
Adattato da American Horror Story: Coven (via francesco-sidori)
ilmaresussurradinoi
Conversazione tra Alice di cinque anni e suo papà.

A : Papà, lo sai che Matteo è innamorato di me?
P : Ma no, sicuramente gli piaci, ma innamorato è esagerato.
A : Ma non vuol dire la stessa cosa?
P : No amore, essere innamorati vuol dire ben altro..
A : Quindi se lui mi aiuta a colorare, mi chiude il grembiulino, lava i pennelli per gli acquarelli anche per me, mi da il pezzo più grande della sua merenda, mi annoda i capelli tra le sue dita.. non è innamorato?
P : Oh, scusa, non sapevo di tutte queste cose. Forse è molto più innamorato lui di molti adulti. E tu, per lui intendo, cosa fai?
A : Io cerco di fare lo stesso con lui, ma lui dice che è un ometto e che gli ometti fanno tutto da soli. Però mi piacerebbe essere ogni tanto il suo ometto.

Trovata su Facebook (Via unincantevoleacida)

NON TOGLIETE LA FONTE. 

(via unincantevoleacida)

Che stra dolce♡

(via sempregentile)

Amore vero …